studiare all’estero- un fenomeno in crescita globale


Oggi vogliamo prestare attenzione alle statistiche Unesco 2014 sulle tendenze e le preferenze di studio all’estero degli studenti di tutto il mondo, per un focus sulle scelte recenti degli studenti italiani.

La tendenza di sempre più italiani, anche molto giovani, sin dai 14-15 anni, di andare a studiare all’estero per lunghi o brevi periodi, per frequentare o completare una scuola superiore all’estero, diplomarsi, frequentare una università e conseguire un master o una laurea in un altro Paese era già chiara a chi, come noi, quotidianamente dialoga con giovani e famiglie sulle scelte da prendere sull’argomento.

Dall’infografica sulle tendenze rilevate dall’Institute of Statistics dell’Unesco, ricaviamo che sono oltre 47 mila i nostri studenti all’estero, per motivi di studio appunto, principalmente distribuiti in Paesi vicini.

Dove vanno i nostri studenti a studiare all’estero?

Primo tra essi, nessuna sorpresa, il Regno Unito, da sempre principale Paese richiesto dai nostri studenti a tutte le età:

università, master, vacanze studio e corsi di lingua all'estero, tendenze degli studenti italiani

Statistiche Unesco sugli Studenti Italiani all’estero

 

  • studenti sempre più giovani, anche dagli 8 anni in su partecipano a vacanze studio, anche accademiche o intensive, per migliorare il proprio inglese in estate, o per prepararsi ad esami internazionali Cambridge o Ielts;
  • ragazzi un po’ più grandi, dai 14-15 anni in su, che partecipano ad un trimestre, semestre o anno scolastico in Gran Bretagna, o richiedono di rimanere per più di un anno in boarding school per il diploma Ib o A level;
  • e infine ovviamente studenti universitari o giovani adulti, che desiderano laurearsi all’estero in Inghilterra o conseguire un master che dia loro maggiori opportunità lavorative future.

Altri Paesi europei, che attraggono per la vicinanza all’Italia, sia geografica che culturale, sono Austria (inaspettatamente, dobbiamo riconoscerlo), Francia, Spagna, Germania e Svizzera, che i nostri studenti in effetti richiedono sempre di più come meta per trascorrere un anno scolastico all’estero e migliorare una seconda lingua straniera, dopo l’inglese, come appunto lo spagnolo, il tedesco o il francese, o per proseguire gli studi all‘università all’estero.

A seguire, ovviamente, un Paese molto amato dai nostri studenti come gli Stati Uniti, da sempre meta preferita per programmi come l’anno scolastico all’estero in high school, ora affiancato dalla possibile opzione di conseguire il diploma americano e proseguire gli studi in Italia o negli Usa. Ma anche l’università all’estero e la voglia di guadagnarsi nuove possibilità di carriera con corsi post laurea o Master e MBA americani.

Seguono infine i Paesi del Nord Europa come la Danimarca o l’Olanda, il cui sistema universitario è spesso gratuito o a costo accessibile per gli studenti universitarie EU, e offre ampia scelta di corsi universitari in lingua inglese, specialmente in fashion, design e business.

Una interessante tendenza, ancora non evidenziata nelle statistiche Unesco, ma da noi rilevata con i numerosi colloqui con i nostri studenti è l’interesse da parte di coloro che decidono di iscriversi all’università in Italia o all’estero in corsi come business ed economia, di scegliere un corso internazionale, che permette trascorrere un anno di università riconosciuto in Paesi come la Cina. Studiare la lingua cinese sarà quindi la nuova tendenza italiana futura?

Staremo a vedere.

fonte Unesco Institute of Statistics 

Per informazioni sui nostri programmi di anno all’estero per studenti delle scuole medie, superiori o università, contattaci www.annoallestero.it tel +39 0644292480 booking@annoallestero.it 

Per dettagli sulle proposte disponibili per imparare le lingue all’estero con programmi di vacanze studio, corsi di lingua, e programmi studio-lavoro o corsi full immersion a casa dell’insegnante, www.studioallestero.it el +39 0644292480 booking@studioallestero.it 

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: